Caratteristiche e Funzionamento
A - / A +

La navicella (o gondola) si orienta mantenendo l’asse della macchina parallelo alla corrente del vento che, scorrendo sul profilo alare delle pale, imprime la rotazione al rotore. Il mozzo del rotore è collegato ad un albero (albero lento) che si connette ad un moltiplicatore di giri. Il moltiplicatore consente la rotazione di un successivo albero (albero veloce) ad un numero di giri adeguato a permettere al generatore elettrico la produzione di corrente alternata alla frequenza di 50 Hz.

L’aerogeneratore è inoltre dotato di sistemi di regolazione dell’inclinazione delle pale (pitch) e dell’imbardata (ovvero la rotazione della turbina intorno al proprio asse verticale) che ruotando la navicella in direzione del vento e agendo sul passo delle pale per mantenere il numero di giri delle pale costante in funzione del variare del vento consentono di ottimizzare l’energia prodotta. 

Le pale dei generatori del parco di Bisaccia iniziano a girare quando la velocità del vento supera i 3,5 m/s. Da tale velocità minima di avvio (cut-in) fino alla soglia di velocità massima di 25 m/s (cut-off) - oltre la quale la macchina smette di produrre e si mette in sicurezza per evitare eventuali danni alle componenti -  l‘aerogeneratore produce energia alla tensione di 30kv secondo la seguente curva di potenza:

 

video
mappa

Sede operativa

S.S. 303
Località La Toppa Formicoso
83044 Bisaccia (Avellino)